ARTS & CULTURE

I BOTTONI VANNO DI MODA!

Piccoli o maxi, decorati o semplicissimi, tondi o rettangolari, i bottoni sono da sempre quei piccoli dettagli di stile che fanno la differenza!

 

Curiosi, appassionati, addetti ai lavori? Sia che apparteniate all'una o all'altra categoria non potete perdervi l'occasione per scoprirne una collezione vastissima !

 

A prtire dal 18 gennaio infatti, i Musei Mazzucchelli di Molinetto di Mazzano (BS) esporranno per la prima volta la collezione di bottoni di Franco Jacassi, collezionista appassionato e titolare di Vintage Delirium (uno spazio ricchissimo di spunti e di idee per tutti i creativi della moda!) composta da oltre 10.000 bottoni rappresentativi dei vari stili e delle diverse epoche, dal XVIII secolo fino agli anni Novanta del Novecento, corredati da pannelli didattici che illustrano gli svariati materiali con cui possono essere prodotti i bottoni.

 

La mostra presenta anche una storia del bottonificio italiano che mette in risalto il lavoro degli artigiani e dell'industria italiana del bottone.

 

 

La presentazione ufficiale della mostra si terrà il 18 gennaio 2013 alle 17. Sempre quel giorno, alle 18, i visitatori avranno la possibilità di seguire la visita guidata accompagnati da Franco Jacassi.

 

Se non riuscirete a partecipare al vernissage, sappiate che avete tempo fino al 20 aprile 2013!

 

NINA co
ARTS & CULTURE

25112012 Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

I nomi e le storie delle 103 donne uccise nel 2012

Lenuta Lazar, 31 anni
2 gennaio 2012
Prostituta romena, accoltellata a Chiesuol del Fosso (Fe). Il killer ha tentato il suicidio poi ha confessato.

Yuezhu Chen, 20 anni
3 gennaio 2012
Prostituta, strangolata a Milano da un egiziano, suo cliente abituale.

Antonella Riotino, 21 anni
6 gennaio 2012
È stata soffocata a Putignano (Ba) dal fidanzato 19enne geloso.

Antonia Azzolini, 66 anni
7 gennaio 2012
Uccisa dal marito in un hotel di Bari. L'uomo poi si è suicidato. Avevano problemi economici.

Fabiola Speranza, 45 anni
9 gennaio 2012
Dopo l'ennesima lite, il marito le ha sparato fino a scaricare la pistola. Era di Atripalda (Av).

Nunzia Rindinella, 78 anni Stefania Mighali, 39 anni Daniela, 8 anni
12 gennaio 2012
Pietro Fiorentino, 40 anni, non accettava la fine della storia con la moglie Stefania, così ha ucciso tutti: la donna, sua figlia Daniela, sua madre Nunzia e il cognato Hans, di 55 anni. L'uomo ha dato fuoco ai corpi poi si è suicidato. È accaduto a Trapani.

Rosetta Trovato, 38 anni
14 gennaio 2012
È stata strangolata dal marito a Scicli, nel Ragusano. L'uomo, un violento, la picchiava abitualmente.

Grazyna Tarkowska, 46 anni
14 gennaio 2012
Polacca, uccisa a Civitanova Marche (MC). A dicembre aveva subìto una prima aggressione dal marito al quale, però, non era stato revocato il porto d'armi.

Enzina Cappuccio, 34 anni
15 gennaio 2012
Madre di sei bambini, disabile, è stata uccisa a pugni dal marito a Marano (Na). L'uomo si è difeso: "Ero ubriaco".

Sharna Gafur, 18 anni
15 gennaio 2012
Bengalese, strangolata con una sciarpa a Monza dal fidanzato geloso.

Maura Carta, 58 anni
24 gennaio 2012
Picchiata a morte a Mandas (Ca) dal figlio, depresso per la morte del fratello. Un anno prima lui era stato allontanato da casa.

Cristina Marian, 23 anni
27 gennaio 2012
Ballerina ungherese di night, è stata trovata col cranio fracassato e un sacchetto in testa a Porto

Potenza Picena (MC).
Leda Corbelli, 65 anni
4 febbraio 2012
È morta a Novate Milanese (Mi) dopo due mesi di agonia: il 17 dicembre il convivente le aveva dato fuoco.

Domenica Menna, 24 anni
4 febbraio 2012
Uccisa a Fognano (Pr) dall'ex fidanzato, una guardia giurata che non accettava la fine della loro relazione.

Elda Tiberio, 93 anni
4 febbraio 2012
Picchiata a morte dal figlio 69enne a Lanciano (Ch). L'uomo ha problemi psichici.

Loveth Eward, 22 anni
5 febbraio 2012
Prostituta nigeriana trovata morta tra la spazzatura non lontano dal Tribunale di Palermo.

Ave Ferraguti, 72 anni
5 febbraio 2012
Parmense, soffriva di una malattia degenerativa. Il marito non la sopportava più e l'ha strangolata.

Rosanna Siciliano, 37 anni
7 febbraio 2012
"Papà ha ucciso la mamma e si è suicidato" ha detto la figlia undicenne al 118. Vivevano a Palermo.

Immigrata africana, 25 anni
8 febbraio 2012
Trovata strangolata nella sua auto nei pressi della stazione di Napoli. Le cronache non riportano neanche il suo nome.

Antonia Bianco, 43 anni
13 febbraio 2012
Uccisa per strada dall'ex compagno a San Giuliano Milanese con una stilettata al cuore. "Mi ha picchiato ancora", le sue ultime parole.

Nike Adekunle, 20 anni
15 febbraio 2012
Prostituta nigeriana, bruciata viva a Palermo. Si era ribellata ai suoi aguzzini, voleva scappare a Roma col fidanzato.

Edyta Kozakiewicz, 39 anni
15 febbraio 2012
Polacca, picchiata e soffocata a Modena dal convivente italiano. Trovata nuda in casa.

Tommasina Ugolotti, 77 anni
17 febbraio 2012
Uccisa a Latiano (Br) dal figlio. I carabinieri erano intervenuti più volte in passato.

Wally Urbini, 88 anni
22 febbraio 2012
Uccisa per rapina a Cesena dalla vicina di casa marocchina.

Fernanda Frati, 70 anni
24 febbraio 2012
Accoltellata dal figlio con cui viveva a Maniago (Pn).

Elisabeth Sacchiano, 73 anni
24 febbraio 2012
Soffocata dal marito 79enne a Siracusa. "Era depressa", ha detto l'uomo.

Qiaoli Hu, 39 anni
25 febbraio 2012
Cinese, accoltellata a Cavriana (Bs) da un ex dipendente che le aveva chiesto soldi.

Brunella Cock, 30 anni
28 febbraio 2012
Trans trovata morta davanti al canile. Un uomo fermato mentre sotterra una pistola.

Patrizia Klear, 31 anni
1 marzo 2012
Tedesca, sgozzata a Grottaminarda (Av). È stata trovata nel vialetto di casa dei suoceri.

Gabriella Lanza, 49 anni
2 marzo 2012
Uccisa a Napoli dal marito, che poi si è sparato. All'origine del gesto, motivi economici.

Gabriella Falzoni, 51 anni
4 marzo 2012
Il marito scopre un sms sul suo cellulare e la strangola. È accaduto a Roverbella (Mn).

Francesca Alleruzzo, 45 anni Chiara Matalone, 19 anni
4 marzo 2012
Mario Albanese, un camionista originario del Barese, non accetta la fine del matrimonio e uccide a Brescia l'ex moglie, la figlia di lei e il fidanzato di quest'ultima.

Anna Cappilli, 81 anni
5 marzo 2012
Picchiata e soffocata a Torino dal vicino di casa, che secondo la donna non pagava l'affitto.

Esmeralda Encalada, 49 anni
5 marzo 2012
Ecuadoregna, uccisa a Piacenza dall'ex fidanzato, un muratore siciliano, che non accettava la fine della relazione.

Maria Diviccaro, 62 anni Maria Strafile, 65 anni
15 marzo 2012
Trovate morte soffocate in casa a Barletta. La seconda era la badante della prima. L'omicidio sembra legato a questioni patrimoniali.

Rita Pullara, 64 anni
19 marzo 2012
Soffocata dal marito a Caselle (To) per motivi legati alla gestione economica dei figli.

Concetta Milone, 77 anni
19 marzo 2012
Uccisa dal marito a Mesagne (Br), convinto che "fosse posseduta dal demonio".

Annamaria Pinto, 50 anni
23 marzo 2012
Il marito, ex carabiniere, le ha sparato a Ladispoli (Rm). Ha detto che la donna era ossessionata dal diavolo.

Hane Gjelaj, 46 anni
26 marzo 2012
Accoltellata per strada a Noale (Ve) dal marito disoccupato. Era lei a mantenere la famiglia.

Carmela Iamundi, 52 anni
26 marzo 2012
"Non ce l'ho fatta a puntare l'arma verso di me, così ho ucciso lei", ha detto il marito. Successo a Prata Sannita (Ce).

Alfina Grande, 44 anni
28 marzo 2012
Precipitata dal balcone a Tori-no. Era tornata da poco con l'ex marito, che in passato aveva denunciato per maltrattamenti.

Camilla Auciello, 35 anni
2 aprile 2012
Presa a martellate dall'ex compagno a Baricella (Bo). Lui non accettava la fine della relazione.

Gianna Toni, 50 anni
12 aprile 2012
Colpita da due proiettili sparati dal compagno a Calenzano (Fi). L'uomo, che ha ferito di striscio una delle figlie, ha tentato il suicidio.

Giacomina Zanchetta, 67 anni
19 aprile 2012
Uccisa dal marito a Vittorio Veneto (Tv). "Prima o poi mi ammazza, ho i giorni contati", aveva confidato alle amiche.

Tiziana Olivieri, 40 anni
20 aprile 2012
Il compagno, 26 anni, la strangola e dà fuoco alla casa. Poi è costretto a confessare.

Rosa Genovese, 26 anni
27 aprile 2012
Uccisa a Villapiana (Cs) dalla madre che ammazza pure il marito e tenta il suicidio.

Vanessa Scialfa, 20 anni
27 aprile 2012
Strangolata dal fidanzato che poi ha avvolto il corpo in un lenzuolo e lo ha gettato da un cavalcavia nell'Ennese.

Antonietta Giarrusso, 65 anni
30 aprile 2012
Uccisa con 27 fendenti fuori dal suo negozio di parrucche a Palermo.

Pierina Baudino, 82 anni
30 aprile 2012
Strangolata a Cuneo dal marito 76enne. Lei lo accusava di averla tradita.

Matilde Passa, 63 anni
2 maggio 2012
Uccisa dal marito che poi si è tolto la vita. L'uomo soffriva di depressione.

Carmela Russi, 36 anni
5 maggio 2012
Fermato a Santeramo (Ba) e poi scarcerato lo zio. L'omicidio forse legato all'eredità.

Rosa Amoroso, 80 anni
5 maggio 2012
Uccisa insieme col marito ad Aci S. Antonio (Ct) dal figlio che poi si è suicidato.

Mariana Marku, 30 anni
6 maggio 2012
Albanese, lavorava in un night a Cese (Pg). Colpita alla testa forse da un cliente.

Giovanna Sfoglietta, 82 anni
6 maggio 2012
Paralizzata da 8 anni. Uccisa nel sonno dal marito a Pegli (Ge). L'uomo si è sparato.

Julissa Feliciano, 26 anni
6 maggio 2012
Dominicana, lo aveva denunciato sei volte per stalking : il suo ex fidanzato l'ha accoltellata a Vicenza. Il 17 maggio il pm chiede di sentirla per le denunce, ma lei è già morta.

Alessandra Cubeddo, 36 anni
7 maggio 2012
Uccisa a mani nude dal compagno, poliziotto in pensione a Villaricca (Na).

Donna dominicana, 31 anni
13 maggio 2012
Uccisa a coltellate ad Alessandria dal convivente venezuelano. I vicini sentivano spesso le loro liti.

Maria Enza Anicito, 42 anni
17 maggio 2012
Si erano lasciati da poco. Lui l'ha uccisa per strada a Paternò (Ct) poi si è sparato in chiesa.

Kaur Balwinde, 27 anni
28 maggio 2012
Indiana, incinta di tre mesi, uccisa dal marito a Piacenza e poi gettata nel Po. "Vestiva troppo all'occidentale".

Sabrina Blotti, 44 anni
31 maggio 2012
Uccisa a Cesena da un uomo con cui aveva avuto una breve storia e che poi aveva denunciato per stalking. L'uomo si è poi barricato nel duomo di Cervia e si è sparato.

Claudia Benca, 23 anni
1 giugno 2012
Sgozzata davanti al figlio di due anni dall'ex compagno. Lei lo aveva lasciato da poco.

Rosina Lavrencic, 60 anni
7 giugno 2012
Avrebbero dovuto sposarsi quattro giorni dopo. Lui l'ha uccisa a Staranzano (Go).

Marika Sjakste, 29 anni
11 giugno 2012
Modella lettone, sognava di fare la stilista in Italia. Aveva una relazione con un ricco notaio milanese, che però aveva anche una famiglia.

Alena Tyutyunikova, 12 giugno 2012
Moldava, era la badante di un uomo di 71 anni che, invaghito di lei, l'ha uccisa a Campegine, nel Reggiano. L'anziano ha sparato anche a quello che credeva il compagno della donna.

Franca Lo Iacono, 61 anni
17 giugno 2012
Trovata sgozzata in auto a Desio, nel Milanese. Era consuocera di un imprenditore ucciso il 14 novembre.

Erna Pirpamer, 32 anni
19 giugno 2012
Parrucchiera di Merano (Ve). Uccisa dall'ex compagno tunisino, che non accettava di essere stato lasciato.

Jasvyr, 32 anni Jaspreet, 7 anni
19 giugno 2012
Madre e figlia, uccise a Solofra (Av) dal marito che poi si è suicidato. Salva per miracolo un'altra figlia.

Raachida Lakhdimi, 37 anni
21 giugno 2012
Marocchina, soffocata e nascosta in un sacco dell'immondizia a Consandolo (Fe). Il marito si è costituito in Francia.

Stefania Cancelliere, 39 anni
Legnano, 28 giugno 2012
Uccisa dall'ex marito, medico, che le ha fracassato il cranio con un mattarello

Anna Gombia, 75 anni
Formica (Mo), 30 giugno 2012

Alessandra Sorrentino, 26 anni
Palma Campania (Na), 2 luglio 2012
uccisa dal marito

Antonina Nieli, 26 anni
San Donato Milanese (Mi), 2 luglio 2012
uccisa dall'ex convivente

Donna 80enne
Massa Carrara, 2 luglio 2012
uccisa dal figlio. La cronaca locale non ha riportato il suo nome.

Maria Anastasi, 39 anni
Trapani, 5 luglio 2012
Uccisa dal marito forse in combutta con l'amante che viveva ormai stabilmente in casa.


Lyzbeth Zambrano, 30 anni
Trigolo (Cr), 11 luglio 2012
Donna ecuadoriana, uccisa dal convivente

Clara Comellini, 88 anni
Marzabotto (Bo), 12 luglio 2012
uccisa dal figlio

Mariangela Panarotto, 61 anni
San Mauro Torinese, 12 luglio
Uccisa dal figlio 32enne esasperato perché la madre lo sollecitava a cercare un lavoro.

Francesca Scarano, 41 anni
Casamassima (Ba), 16 luglio 2012
Uccisa a colpi di pistola dal marito, guardia giurata che ha chiamato la polizia: "Ho fatto un macello". Poi si è sparato.

Samantha Comelli, 30 anni
Visco (Ud), 20 luglio 2012
Uccisa dall'ex cognato che la ossessionava perché "innamorato". L'uomo si è poi suicidato.

Sandra Lunardini, 47 anni
Milano Marittina (Ra), 24 luglio 2012
Parrucchiera, uccisa dall'ex compagno

Anna Iozzino, età imprecisata
Torre del Greco (Na), 30 luglio 2012
Direttrice delle Poste, uccisa da un dipendente scontento perché era stato trasferito

Lisetta Bardini, 74 anni
Castello d'Annone (Asti), 9 agosto 2012
uccisa dal figlio

Iolanda di Natale, 73 anni
Gela (Cl), 23 agosto 2012
uccisa dal figlio adottivo

Loredana Vanoi, 60 anni
Sondrio, 24 agosto 2012
Uccisa dal compagno 65enne con il quale aveva una relazione da cinque anni.

Bruna Giannotti, 80 anni
Lucca, 26 agosto 2012
uccisa dal figlio

Mariola Hoxha, 32 anni
Fano, 2 settembre 2012
Donna albanese uccisa dal marito. La coppia aveva quattro figli.

Laila Mastari, 24 anni
Torino, 2 settembre 2012
marocchina, uccisa dal fidanzato

Sebastiana Corpora, 68 anni
Terranuova Bracciolini (Ar), 6 settembre 2012
Uccisa con un fucile dal marito che soffriva di depressione, e che poi si è tolto la vita.

Pasquina di Mascio, 65 anni
Chivasso (To), 7 settembre 2012
Bidella in pensione uccisa a colpi di pistola dal marito ex cuoco, depresso perché aveva perso il lavoro.

Svetla Fileva, 30 anni
Bolzano, 9 settembre
Prostituta bulgara uccisa da un cliente che si è presentato dalle forze dell'ordine per denunciare un'aggressione e infine ha confessato: "È stato uno scatto d'ira"

Maria Teresa Campora, 40 anni
Tagliacozzo (Aq), 9 settembre
Proprietaria di un negozio di alimentari, trovata morta in mezzo alla campagna. Non è ancora chiaro chi l'abbia uccisa

Alessia Francesca Simonetta, 25 anni
Milano, 15 settembre 2012
Accoltellata a morte dal compagno dopo una furiosa lite. L'uomo si è poi buttato dal settimo piano. La coppia aveva un figlio di un anno.

Carmela Popolato, 79 anni
Amantea (Cz), 24 settembre 2012
uccisa dal figlio

Erica Ferrazza, 29 anni
Padova, 7 ottobre 2012
uccisa dal compagno

Donna nigeriana, 30 anni
Roma, 10 ottobre 2012

Vincenzina Scorzo, 56 anni
Collegno (To), 11 ottobre 2012
Il marito, impiegato amministrativo, l'ha accoltellata davanti al figlio sedicenne perché "non mi lasciava parlare durante la lite".

Carmela Petrucci, 17 anni
Palermo, 17 ottobre 2012
Accoltellata a morte dall'ex fidanzato della sorella

Cindy Vanessa Candela Arroyo, 25 anni
Agrigento, 18 ottobre
Non è ancora chiaro chi l'abbia uccisa

Antonietta Paparo, 36 anni
San Sebastiano al Vesuvio (Na), 11 novembre 2012
Il marito ha simulato una aggressione da parte di ignoti, poi ha confessato di essere l'assassino. 

fonte: Casa delle donne di Bologna, Casa internazionale delle donne di Roma

NINA co
ARTS & CULTURE

'LENTAMENTE MUORE': il caso editoriale Made in Brescia si presenta al pubblico

Si intitola 'Lentamente Muore' ed è il primo legal thriller interamente ambientato a Brescia. L'autore è Nicola Fiorin, un giovane avvocato penalista, che con il suo romanzo d'esordio, mira a raccontare la generazione dei trentenni di oggi. Un libro avvincente in cui, il ritmo incalzante della trama si dipana nello scenario dell'Italia contemporanea, alternando brani ad alta tensione a pezzi comici e un'accurata galleria di personaggi, a volte buffi, a volte tristi a volte romantici, ma sempre di grande impatto letterario.
Scritto con uno stile scorrevole e con un'innovativa tecnica narrativa, che interseca ai vari capitoli brani musicali rock, 'Lentamente Muore' è pubblicato dalla piccola casa editrice lodigiana Edizioni Arpeggio Libero


'Lentamente Muore' è la storia di Angelo Della Morte, un giovane avvocato bresciano in crisi sotto tutti i punti di vista. Abbandonato dalla fidanzata trascorre il tempo ubriacandosi nella casa comprata per lei ora trasformata nel suo studio legale. Senza lavoro, senza soldi, ma soprattutto senza speranze, Angelo rimane in attesa che la propria vita cambi da un giorno all'altro. E il destino pare proprio dargli ragione cambiando con un caso di omicidio, all'apparenza semplice, che vedrà Angelo assumere la difesa di un pensionato mite e tranquillo che una mattina massacra la moglie con ventitré coltellate. L'omicida confessa subito e il suo destino pare inevitabilmente l'ergastolo, anche perché del caso se ne occupa il sostituto procuratore Flaminio Capovilla, conosciuto negli ambienti giudiziari come "il cacciatore di ergastoli". Angelo però, con l'aiuto di Francesca, giovane psichiatra, riesce ad intravvedere uno spiraglio di speranza intuendo che la realtà è ben diversa e molto più inquietante di ciò che appare. Inizia così la sua personalissima discesa agli inferi, attraverso duelli in Tribunale, colpi bassi da parte dei colleghi, giornalisti a caccia di scoop e indagini complicate e la disperazione del cliente.

Un viaggio pericoloso, attraverso le zone oscure dell'animo umano, che lo porterà a fare i conti non solo con la giustizia, ma anche con la propria esistenza, fino alla sua personale rinascita interiore e al clamoroso colpo di scena finale.

Se volete saperne di più non potete perdervi le presentazioni che si terranno rispettivamente giovedì 27 settembre alle 19.30 al Ripasso Café di Iseo - evento organizzato con la collaborazione de LA LIBRERIA di Paola Battioni e Ripasso Café - e venerdì 28 settembre alle 18.00 a LA FELTRINELLI di Brescia. 


'LENTAMENTE MUORE': il caso editoriale Made in Brescia si presenta al pubblico
NINA co
ARTS & CULTURE

IMPRESSIONI tEcNOLOGICHE Attimi di Franciacorta

Siete appassionati di fotografia e Instagram è la vostra app preferita? Se la risposta è sì non potete non partecipare al concorso promosso dalla Cantina Castelveder  in occasione del Festival del Franciacorta che si terrà il 29 e il 30 settembre 2012.

Un concorso emozionale di fotografie scattate dal telefonino che abbiano come tema principale IL e/o LA FRANCIACORTA.

Gli interessati dovranno inviare le immagini entro il 16 settembre 2012 all'indirizzo info@castelveder.it o caricarle sulla pagina facebook/castelveder franciacorta, dopodiché la giuria premierà le tre migliori fotografie sulla base dell'originalità e dell'attinenza al tema. Le premiazioni sono fissate per domenica 30 settembre alle ore 18,00 presso la Cantina Castelveder - Via Belvedere 4 Monticelli Brusati, Brescia.

Durante le giornate di sabato e domenica inoltre sarà possibile visitare la cantina e degustare i vini.

NON MANCATE! 

NINA co
ARTS & CULTURE

OMAGGIO A VIRGINIA WOOLF

L'essenza dello snobismo è che vuoi far colpo sugli altri. 

- Virginia Woolf - 



NINA co
ARTS & CULTURE

L.O.V.E.

Capita che sfiori la vita di qualcuno, ti innamori e decidi che la cosa più importante è toccarlo, viverlo, convivere le malinconie e le inquietudini, arrivare a riconoscersi nello sguardo dell'altro, sentire che non ne puoi più fare a meno... e cosa importa se per avere tutto questo devi aspettare cinquantatré anni sette mesi e undici giorni notti comprese?".

L'amore ai tempi del colera - Gabriel García Marquez
L'AMORE AI TEMPI DEL COLERA
NINA co
ARTS & CULTURE

EXPO à VOIR! A TASTE EXHIBITION

Inaugura doamni alla Triennale di Milano ed è un mix originale di  "Fashion food", "Home food", "Kids", "Architettura", "Still Life" e "Reportage". Si chiama  'A TASTE EXHIBITION - un assaggio di lifestyle food photography' ed è il risultato di un contest promosso da   Essen Taste, web magazine dedicato al mondo del gusto e all'estetica del cibo e Lomography. Non una semplice mostra fotografica, ma il punto di partenza di un'indagine mirata ad indagare il rapporto uomo-cibo e l'evoluzione della fotografica di food.  Traslato attraverso occhi diversi, culture e sensibilità diverse, il cibo rappresenta infatti stili di vita e crea un corredo di visioni del mondo, dell'intimità della casa, della forma del cibo, dell'esperienza sensoriale o della geografia cittadina.

In Triennale fino al 22 luglio si potranno vedere le interpretazioni scaturite dal lavoro di: 

Jennifer Abessira, Carolina Amoretti, Adrianna Glaviano, Nadia Moro, Kuba Dabrowski, Matteo Serri, Federico Garibaldi, Delfino Sisto Legnani, Claudia Zalla, Mara Corsino. 

Noi ve ne diamo un piccolo assaggio! TASTE IT! 




EXPO à VOIR! A TASTE EXHIBITION
NINA co
ARTS & CULTURE

EXPO à VOIR! Stefano Bombardieri Urban Safari

Non stupitevi se dal 19 maggio al 1 luglio, passeggiando per le vie di Iseo, incapperete in strane creature come un enorme elefante, un coccodrillo che pare appena pescato dalle acque del lago e un rinoceronte 

Tranquilli, non soffrite di allucinazioni! Siete nello Urban Safari di Stefano Bombardieri!! Un percorso attraverso le forme che, tra comunicazione e testimonianza, ci aiutano a decodificare il mondo inquieto e spesso irrazionale che attraversiamo. L'artista infatti, non solo elabora strutture visive, ironizzando a volte, ma spesso sottolineando con sarcasmo il nostro modo incredibile di consumare bellezza e risorse, ma trasforma l'immagine in poesia ... E il viaggio tra gli animali, ma anche tra gli uomini e le cose, diviene un viaggio nelle nostre debolezze, nel nostro pensarci sempre dopo, nel nostro indulgere solo e troppo alla sete di guadagno, nei vizi che accompagnano la crescita e lo sviluppo di una società post industriale. 

Stefano ci conduce in un mondo che scompare attraverso un viaggio poetico che diviene metafora, ironica, paradossale, dell'arte contemporanea, rinchiusa, come gli animali, in zoo-safari per i pochi turisti che guardano e fotografano tutto, ma spesso non hanno nemmeno il tempo d riflettere sui messaggi che le opere trasmettono. 

Stefano ci chiede una pausa di riflessione; sembra voler costruire un racconto di ironie; e alla fine scopriamo che tutto quel che realizza è un omaggio al pensiero critico; allora il suo non è, come quello da cui abbiamo preso le mosse, un viaggio nello stupore di un Creato che Dio ha costruito con l'incredibile varietà che Noè ha ospitato ai tempi del diluvio. 

Ma chi è Stefano Bombardieri? 

Bombardieri è uno scultore bresciano, figlio di un importante scultore del secondo dopoguerra, Remo, da cui ha appreso il gusto e il bisogno di dar forma plastica ai sogni; ma Stefano appartiene ad una generazione nuova, quella nata negli anni sessanta-settanta; guarda con occhio allarmato la distruzione, in parte già avvenuta, in parte incombente, di numerose specie di animali. Stefano è figlio di una generazione che ha subito il fascino delle avanguardie storiche, ma un fascino vissuto da lontano, come "evento" ormai accaduto, storicizzato, standosene in parte affascinata e in parte distaccata. Anche il nostro scultore ha letto, amato, conosciuto e studiato le avanguardie storiche, ma non si è lasciato condizionare. E delle avanguardie prediligendo il surrealismo, ha assunto nella sua opera la libertà e l'ironia, il gusto di demistificare e svelare, il bisogno di nutrirsi di stupore e di certezze.

La mostra "URBAN SAFARI" rimarrà aperta nello spazio dell'Arsenale, con alcuni richiami all'aperto fino  a domenica 1 luglio 2012.

 

Orari:  feriali 10-12 sabato e festivi 10-12 / 15-19 Ingresso libero

INFO@ www.arsenaleiseo.it


EXPO à VOIR! Stefano Bombardieri Urban Safari
NINA co
ARTS & CULTURE

SAVE THE DATE! LANORMALITÀ DELLA BELLEZZA NELLA MODA.

Dopo il grande successo della manifestazione del 3 dicembre - al quale ho partecipato con entusiasmo durante il dibattito prima e facendo sfilare borse e accessori NINA co nel pomeriggio - torna 'Lanormalità della bellezza nella moda. Tra canoni e diversità, quale spazio per lo stile", organizzato da Athla Onlus Milano, che vuole farsi portavoce di un tema "di rottura", positivo per la maturazione culturale della società civile. 
L'evento è fissato per venerdì 25 e sabato 26 maggio. 
Il programma completo della due giorni è disponibile sul sito di Athla. 

Non mancate!

L'ANORMALITÀ DELLA BELLEZZA NELLA MODA.
NINA co
ARTS & CULTURE

Affittare un gatto per guarire l'infelicità! Film-à-voir!!!!

È tra i titoli più promettenti in lizza all'Udine Far East Film Festival -  in programma dal 20 al 28 aprile-  occasione pressoché unica per vedere sul grande schermo i blockbuster d'Oriente che faticano ad arrivare in Occidente. Si chiama "Rent-a-cat" e racconta come affittare un gatto possa guarire l'infelicità.

Non trovate sia curiosissimo? 

Nell'attesa guardate il trailer! 


NINA co
ARTS & CULTURE

13.04.2012_ORE 13.13 NASCE TAIL PROJECT!

Non potevo non segnalarlo! :-) 

Cosa? TAIL PROJECT

Chi? Il cane e il suo padrone. Un ritratto che ne esalta i tratti, ne sottolinea le sembianze e mette in evidenza l'unicità che li lega. Un dettaglio, una sfumatura, un'espressione, uno sguardo.

Come? Il progetto nasce dall'idea di  Stylaz, 87 Magenta e Secret Wood rispettivamente fotografi, creativi, registi e videomakers, che si sono uniti per dar vita ad un progetto TAIL-or made, a metà tra moda e arte, con un alto contenuto estetico e artistico.

Tail project nasce in TAG - acronimo di Talent Garden - prima vera società italiana di co-working a Brescia. 

Tail Project - Intro from Tail Project on Vimeo.


NINA co
ARTS & CULTURE

"Dying out Creatives": Storia di una agenzia.

11 ex colleghi, 11 ritratti scattati con una Reflex Yashica a pellicola: il sapore della fotografia in bianco e nero per raccontare gli stati d'animo dei membri di una grossa società di comunicazione a Brescia.

Chiusi i battenti dell'agenzia a settembre 2011, le fotografie di Damiano Targhettini colgono gli ultimi sguardi e momenti passati insieme nella sede: una quotidianità ancora condivisa con il pensiero già corrente alle future
sfide ed incertezze.

Da votare perché: è un reportage intimo, un intenso tranche de vie di attualità italiana ai tempi della crisi. 


photo courtesy: Damiano Targhettini 



NINA co
ARTS & CULTURE

DOLLS 2 + DESIGN BOOK_ L'APPUNTAMENTO COL GIAPPONE A BRESCIA

In Giappone la fioritura dei ciliegi si chiama Hanami, ed è la tradizione  di gioire nell'osservare i boccioli e gli alberi in fiore.  La festività inizia quando la fioritura dei ciliegi si avvicina all'80% e consiste nel godere della suddetta fioritura passando una giornata facendo pic nic. A Brescia l'Hanami si celebra al Museo Diocesano (via Gasparo da Salò), dove vive il più grande ciliegio cittadino.

Per l'occasione, sabato 31 marzo e domenica 1 aprile, si terrà "Giappone nel chiostro", manifestazione dedicata alla cultura giapponese, dove sarà possibile visitare mostre, partecipare a conferenze o a workshop di lingua giapponese, ma anche provare il vero massaggio shiatzu o imparare i segreti del trucco cinematografico ispirato al Giappone.  

Parallelamente, durante la giornata di sabato, sarà possibile visitare DOLLS 2 + DESIGN BOOK,  la mostra allestita presso Rua Confettora, 17, in collaborazione con STUDIO MOMOGRAPHICA,che vedrà alcuni preziosi esemplari di bambola dell'artista giapponese e puppet maker Mari Shimizu, accanto agli scatti del fotografo giapponese Hideaki Kobayashi. Ad arricchire l'esposizione, ci saranno anche una selezione di oggetti e libri d'artista per bambini e adulti di autori giapponesi e coreani. Il tutto accompagnato da una buona tazza di te Bancka.

Il programma completo è consultabile sul sito dell'evento

DOLLS 2 + DESIGN BOOK_ L'APPUNTAMENTO COL GIAPPONE A BRESCIA
NINA co
ARTS & CULTURE

MANUALE D'ISTRUZIONI PER ASPIRANTI SCARPETTE ROSSE!

Avete mai provato a guardare il mondo dall'alto di un paio di fiammanti scarpette rosse?

Una bambina. Un cane. Un leone codardo. Un omino di latta. Uno spaventapasseri. Un mago e qualche strega. Un sentiero di mattoni gialli. Gli ingredienti del famoso racconto ci sono tutti, la fantasia di Elisa Fontana li ha rielaborati perché ciascuna lettrice trovi la sua ricetta per conquistare un cervello e un cuore che sopravvivano ai tornado e il coraggio per affrontare le streghe e riuscire a trovare il mago di OZ e la strada che porta a casa. "Educazione sentimentale per scarpette rosse (dalla O alla Z)" è un viaggio di formazione per tutte le nuove Dorothy che ogni giorno aggiungono un mattoncino giallo alla propria strada: per le ragazze che sognano una sorella maggiore al proprio fianco; per le giovani donne che non smettono mai di mettersi in discussione; per le neo mamme che non vedono l'ora di regalare il primo paio di scarpe rosse alle loro figlie.

Un omaggio alla donna, un inno alla sorellanza.

ISTRUZIONI PER L'USO: tenere sul comodino e consultare all'occorrenza!!! 


NINA co
ARTS & CULTURE

LIBERO GIOCO_Il mondo dove i sogni trovano la loro libertà

Mancano ancora pochi giorni per visitarla, ma vale davvero la pena.

Sto parlando della mostra "Libero gioco", di Rossella Ramanzini, in corso fino al 18 settembre, a Brescia, presso lo splendido spazio espositivo  I monaci sotto le stelle.

 

L'artista bresciana conduce l'osservatore in un mondo fiabesco, fatto di pedine animate, puzzle da risolvere, gocce di pioggia che scendono inaspettate, giochi liberi. Il tutto è reso attraverso un sapiente uso dell'intaglio, attraverso il quale i tasselli tagliati a mano si incastrano nell'opera in maniera apparentemente improbabile e fortuita.

 

Un lavoro che ricorda quello di Matisse nei Papier decoupés - come descrive Luigi Meneghelli - curatore della mostra, che descrive il lavoro della Ramanzini come "il tentativo di superare l'eterno conflitto tra disegno e colore".

 

Ed ecco quindi quadri, picche, cuori e quadri, ma anche re e regine, dame e giullari, che prendono vita in silhouettes dalle geometrie rigorose sullo sfondo di cromie sofisticate. Un mondo possibile, dove le regole sono sottese e  "i sogni trovano la loro libertà".

 

Una visita alla mostra merita anche per la suggestiva location al'interno della quale è collocata.

I Monaci sotto le Stelle è infatti un'antica chiesa sconsacrata, che ha conservato la sua struttura originaria, con affreschi e iconografie sacre, ed è oggi, oltre a sede espositiva per l'arte contemporanea, un ristorante che propone ricercate degustazioni che abbinano i sapori tradizionali a gusti più sperimentali.

Nelle immagini:

"Mezza quadriglia" acrilico su tavola cm 50x50
"Sulla scala non traballi" acrilico su tavola cm 70x140

Photo courtesy l'artista

LIBERO GIOCO_Il mondo dove i sogni trovano la loro libertà
NINA co
ARTS & CULTURE

ÉXPOSITION à VOIR! Franco Jacassi @Musei Mazzucchelli

NOME: Franco COGNOME: Jacassi PROFESSIONE: vintagista SEGNI PARTICOLARI: abile e appassionato ricercatore di tutto ciò che è bello, antico e prezioso.

Dopo aver visitato il suo showroom milanese, collocato nel cortile interno di un palazzo alle porte di Brera, non ho potuto fare a meno di visitare la mostra, che si sta svolgendo presso i Musei Mazzucchelli in provincia di Brescia, dedicata al suo lavoro.

"Lo Stile Ritrovato. Ricerca e moda di Franco Jacassi." racconta la genesi e l'evoluzione della passione del collezionista, riassumendo attraverso i pezzi più significativi i trent'anni di lavoro. È un viaggio che si percorre attraverso alcuni dei capi che meglio rappresentano l'evoluzione  del gusto femminile a partire dalla fine dell'800 fino all'ultimo decennio del secolo scorso. Dallo stile Vittoriano a quello di Madame Vionnet, dall'Orientalismo anni '20 passando attraverso il New Look di Christian Dior fino ad arrivare al pop di Paco Rabanne , Courreges e Ungaro e alla donna sexy di Gianni Versace degli anni 80'-90'.

Un percorso che approda all'abito attraverso accessori dalle forme e dai materiali ricercati, tessuti preziosi, stampe e ricami pop o sofisticati, ma anche particolarissime fibbie e applicazioni vintage.

Consigliata a tutti gli appassionati di moda e di vintage, ai nostalgici e agli amanti del bello e ben fatto.

...perché il vintage non è mai stato così contemporaneo!

ÉXPOSITION à VOIR! Franco Jacassi @Musei Mazzucchelli
NINA co
ARTS & CULTURE

C'era una volta lo stilista e la moda era durevole...e oggi?

Oggi voglio parlarvi di un libro che mi è stato donato dal Signor Giannozzo Pucci, nipote del famoso stilista Emilio Pucci e co-autore insieme a Germano Cioni de IL MANIFESTO DELLA MODA DUREVOLE. 

Una pubblicazione insolita quanto interessante e sicuramente ironica, che solleva l'annosa questione dell'economia dell'effimero, oggi più che mai attuale, sempre opinabile.

"La moda è motore di un mercato globale dove lavorano milioni di persone vendendo ad ogni stagione una miriade di prodotti inutili" si legge all'inizio del libro.

L'aggancio con l'attualità è inevitabile. Le sfilate milanesi della moda uomo si concludono con una polemica, che parte da Armani e colpisce direttamente i colleghi Prada e Dolce&Gabbana.
 
Si moltiplicano le notizie che parlano di "valzer degli stilisti" per indicare il turn over dei direttori creativi.
Non più leader carismatici, individualisti e self-oriented, ma figure a metà tra stile e strategia.

Segnali che forse qualcosa sta cambiando.

E se l'effimero tornasse a lasciare il posto alla MODA DUREVOLE?

Forse vedremmo l'abito del giardiniere o pittore del paesaggio nelle varie stagioni (estate, autunno, inverno, primavera) con lo stesso disegno, ma con  tessuti, più o meno pesanti. O magari l'abito della donna progettato per durare. Futuro possibile o utopia?
C'era una volta lo stilista e la moda era durevole...e oggi?
NINA co
ARTS & CULTURE

TWELVE: dodici donne in mostra per dire stop all'obesità

PHOTO COURTESY: amiciobesi.it

...scoprire che non sono indolente e ingorda, ma malata, mi ha un po' cambiato la vita. Mi ha aiutata ad eliminare un po' di sensi di colpa, ma la sostanza non è cambiata e difficilmente cambierà. Questa malattia è una guerra... che si combatte su due campi di battaglia estremamente vulnerabili: il corpo e la mente.

Il corpo è martoriato, deformato, imbruttito...progressivamente infragilito da un peso che non può sostenere...


Questa è solo una delle 12 storie raccontate da 12 donne, di diverse realtà italiane, che descrivono attraverso immagini e parole come hanno affrontato l'obesità vincendo la loro battaglia personale.

Impegno, paure, debolezze ma anche gioie e voglia di cambiamento: tutto questo e molto altro nella prima mostra fotografica italiana dedicata all'obesità organizzata dall'Associazione no profit Insieme Amici Obesi in occasione della Giornata Europea dell'obesità. 

12 donne per 12 immagini in una mostra che ha l'obiettivo di stimolare la riflessione su un problema spesso non considerato come una vera e propria malattia, nella convinzione che parlarne aiuti a "vincere la sfida".

"Twelve: dodici donne"  vuole quindi essere la testimonianza che il primo passo verso una nuova vita è possibile, anche, e soprattutto, grazie ad un confronto con chi vive la stessa problematica, ogni giorno.
L'obesità è infatti una patologia che solo in Italia registra circa 5 milioni di obesi e circa 16 milioni di soggetti in sovrappeso. L'incremento continuo della patologia è dovuto soprattutto all'aumento registrato nella popolazione maschile, in particolare nei giovani adulti di 25-44 anni e tra gli anziani.
L'obesità può condurre alla morte, ma queste 12 donne vogliono raccontare che si può anche tornare a vivere.

"Riempire un buco nello stomaco è in realtà tentare di riempire un buco dell'anima"  - dice Marina Biglia, Presidente dell'Associazione Insieme Amici Obesi e autrice del libro "Il Peso irragionevole. Storie di ordinaria obesità" e aggiunge: "l'amore mancato di mia madre, ha scatenato in me una delirante ricerca affettiva nei confronti di tutti e di tutto e ha portato alla luce, ogni volta, la mia estrema necessità di dover dare di più, di essere spaventosamente presente, di mettermi in gioco in nome di un altruismo che non è altro che un paradossale IO CI SONO!"
TWELVE: dodici donne in mostra per dire stop all'obesità
NINA co
Benvenuti su blog.ninaco.it!
Una pagina bianca sulla quale scrivere idee, scambiarsi opinioni...fare rete!
I temi? Tutto ciò che fa moda, arte,
design, ma anche libri, cultura, web e lifestyle.

info@ninaco.it

SEARCH

SOCIAL

Segui NINA co su